IN VIRGILIO

CERCA IN

Cancro: ecco i dieci alimenti che aiutano a combatterlo

Dai broccoli ai funghi, passando per le noci e il vino rosso. Ecco una lista di alimenti anti tumore che aiutano a prevenirlo e combatterlo.

L’American Cancer Society stima che un terzo delle morti causate dal cancro in America potrebbero essere correlate alla dieta. La soluzione è molto semplice: imparare a mangiare sano ed eliminare i cibi che fanno male alla salute.

La Cancer Cure Foundation ha stilato una lista – riportata sul sito americano Treehugger – di alimenti che possono aiutare a combattere il tumore e che possono prevenire la sua crescita o rallentarne il decorso.

Broccoli, cavolo e cavolfiore
Queste verdure hanno un componente chimico chiamato indole-3-carbinol che alcuni studi hanno dimostrato saper combattere il cancro al seno proteggendo il DNA delle cellule dal rischio di svilupparlo. I cavoletti di Bruxelles contengono glucorafanina che viene naturalmente convertita in sulforafano all’interno dell’organismo. Questo prodotto sembra avere proprietà chemopreventive e in alcuni esperimenti di laboratorio, ha mostrato proprietà preventive nei confronti della crescita di cellule cancerogene nei casi di tumori al colon e all’intestino. Lo stesso sulforafano induce la produzione di certi enzimi che possono disattivare i radicali liberi e cancerogeni. Alcuni test hanno dimostrato che proprio questi enzimi inibiscono la crescita dei tumori.

Carote
Le carote contengono il beta-carotene, che può aiutare a ridurre una grande varietà di tumori inclusi quelli ai polmoni, alla bocca, alla gola, allo stomaco, all’intestino, alla vescica, alla prostata e al seno. Secondo gli studi del Danish Institute of Agricultural Science (DIAS), l’ortaggio conterrebbe anche una sostanza chiamata falcarinolo che riduce l’insorgenza del cancro. Kirsten Brandt, ricercatrice dell’istituto ha spiegato che isolate cellule cancerogene crescono più lentamente se esposte al falcarinolo. Questa sostanza è sensibile al calore ed è dunque importante non cuocere le carote e mangiale crude.

Funghi
Alcuni tipi di funghi – tra cui il reishi, il maitake e il shiitake – aiutano il corpo a combattere il cancro e a rafforzare il sistema immunitario. Questi funghi contengono polisaccaridi, specialmente il lentinano, che è un componente molto efficace per irrobustire le difese. Inoltre, nei funghi è presente il beta glutano, la proteina chiamata lectina, che attacca le cellule cancerogene e previene che si moltiplichino.

Avocado
L’avocado è ricco di glutatione, un efficace antiossidante che attacca i radicali liberi bloccando l’assorbimento intestinale di alcuni grassi. Inoltre, contiene anche molto più potassio rispetto alle banane ed è un’importante fonte di beta-carotene. Gli scienziati ritengono che l’avocado possa anche essere utili nel trattamento di epatite virale (una causa del cancro al fegato), così come altre cause di danni allo stesso organo.

Fichi
Sembra che i fichi abbiamo un derivato del benzaldeide che, secondo gli studi dell’Institute of Physical and Chemical Research di Tokyo ha effetti importanti nella diminuzione dei tumori. Inoltre, l’U.S. Department of Agriculture dice che i fichi, poiché contengono vitamina A e C, calcio, magnesio e potassio, possono limitare l’appetito e facilitare la perdita di peso.

Pompelmi e arance
Contengono monoterpeni, che si ritiene aiutino a prevenire i tumori facendo espellere dal corpo gli elementi cancerogeni. Inoltre, alcune ricerche hanno dimostrato che questi frutti possono inibire la proliferazione delle cellule che provocano il cancro al seno. Inoltre, contengono vitamina C, beta-carotene e acido folico.

Semi di lino e noci
Questo particolare tipo di seme contiene lignina che ha effetti antiossidanti e contiene le trasformazioni cancerogene. I semi di lino inoltre hanno un alto contenuto di Omega 3 che protegge rispetto al cancro al colon e ai malesseri di cuore. Le noci brasiliane contengono 80 microgrammi di selenio che è importante per combattere il cancro alla prostata. In generale, le noci presentano all’interno antiossidanti che possono rallentare la crescita dei tumori.

Aglio
Gli scienziati hanno studiato le reazioni chimiche naturali con cui, nell’aglio, si produce la molecola responsabile del suo caratteristico aroma, l’allicina. Totalmente innocua per l’organismo umano, questa sostanza ha un’elevata azione citotossica, ovvero è capace di distruggere le cellule con cui entra in contatto, tra cui anche quelle cancerogene.

Vino rosso
Anche senza alcool ha polifenoli che possono proteggere contro diversi tipi di cancro. I polifenoli sono potenti antiossidanti, componenti che aiutano a neutralizzare i malanni causati dai radicali liberi. I ricercatori della University of North Carolina hanno trovato tracce di resveratrolo che si trova nella buccia dell’uva. Questo elemento inibisce la proliferazione delle cellule e aiuta a prevenire il cancro. Ovviamente, bisogna assumere il vino con moderazione, poiché contiene l’alcool che, se assunto in grandi quantità, provoca gravi problemi al fegato.

Tè verde e tè nero
Contengono certi antiossidanti conosciuti come polisfenoli (presenti anche nell’olio di oliva) che prevengono la divisione delle cellule cancerogene. Le foglie di tè verde, che sono costituite al 40% da polifenoli, possono ridurre il rischio di cancro allo stomaco, polmoni, colon, retto, fegato e pancreas.

 
Pubblicato il 03/03/11 in News, Novità & Trends| TAGS: cancro, alimenti, cibi, anti tumore, anti cancro
cancro alimenti sani
chiedi all'esperto 

Enrico PadianiL' ECO DOTTORE

Enrico Pandiani

mondo green 

foodFood

Prima erano i pesticidi e i conservanti. Poi sono arrivati gli ogm. E ora sembra che non ci si possa più fidare di quello che si mangia.

cosa c'è dentro 

seno maschiEstrogeni negli alimenti e crescono le tette anche ai maschi

Le sostanze chimiche contenute all’interno dei cibi producono evidenti trasformazioni fisiche negli esseri umani, tra cui l'aumento del seno negli uomini.

verdura di stagione 

cavolfioreCavolfiori, impariamo a conoscerli con l'eco chef

Verdure di stagione, l'eco chef introduce al cavolfiore.

SEGUI GO GREEN ANCHE SU: