IN VIRGILIO

CERCA IN

Luce e gas: come calcolare la tariffa migliore

Con il crescere di proposte per la fornitura di energia e gas aumentano i dubbi sulla convenienza economica e ambientale: ecco come trovare il risparmio.

Risparmio e web sono due temi che caratterizzano le nuove generazioni: sempre più attente a cercare la soluzione migliore, districandosi tra impegni di lavoro, weekend troppo corti e, per qualcuno, una famiglia da costruire.

 
Se il risparmio è l’obiettivo a cui puntare, il web risulta uno degli strumenti più utilizzati per raggiungerlo.
 
Di fronte alla necessità di far quadrare i conti, saltano all'attenzione i dubbi intorno ai contratti di fornitura di energia elettrica e gas: «quale erogatore scegliere? Quali tariffe adottare? Come sfruttare al meglio le possibilità offerte dal libero mercato?».
 
Fino a poco tempo fa, di fronte alla mancanza di tempo e alla difficoltà iniziale di reperire informazioni affidabili, la maggior parte dei cittadini decideva di abbandonarsi all’abitudine o alla comodità, senza arrivare al nocciolo della questione.
 
Ma il web ora offre una soluzione: siti come SOSTariffe.it, SuperMoney.eu, TagliaLaBolletta.it, propongono servizi davvero utili, consistenti nella comparazione delle offerte di gas ed energia elettrica nel mercato italiano.
Ogni fornitore offre ai propri clienti proposte interessanti, ma qual è la più conveniente? Edison, E.on, Enel, Eni, AGS, Sorgenia, A2A, Italcogim Energie, ognuno interagisce con la propria utenza con soluzioni innovative, ma per un cittadino diventa sempre più difficile decidere.
 
Anche perché alcune proposte possono essere convenienti per una giovane coppia, che seguendo orari del tutto particolari per via del lavoro e della vita personale, è più facilitata a rispettare la convenienza delle tariffe biorarie – attivando gli elettrodomestici solo di sera o nel weekend - mentre questa attitudine risulterà certamente più complicata per famiglie con bambini, con una maggiore richiesta di energia durante tutto l’arco della giornata.
 
Ecco dunque l’utilità dell’informazione nel web: un utente interessato può accedere, scegliere il proprio comune di residenza e visualizzare le tariffe disponibili.
 
Per avere un’analisi affidabile, è necessario  inserire il proprio consumo annuo in Kilowattora, che può essere recuperato o attraverso la lettura di una bolletta precedente, o accedendo agli strumenti di calcolo sui siti indicati.
 
In caso invece si volesse solo dare un’occhiata, senza ottenere un’analisi personale, esistono tabelle di comparazione elaborate su un consumo medio annuo, giusto per permettere il confronto tra il costo dei servizi erogati e la convenienza dei differenti fornitori.
 
Ad esempio, tenendo conto di consumo medio di 3.200 Kilowattora annui per un cittadino residente in provincia di Roma, la classifica di SOS Tariffe è presto fatta: al primo posto Edison con web luce monoraria, a 510 euro l'anno; secondo posto per la tariffa E-light di Enel, con 513 euro; terzo posto E.on Luce Click, che offre un costo annuale di 515 euro.
 
 
Per maggiori dettagli:
www.sostariffe.it
http://taglialabolletta.it
http://energia.supermoney.eu
calcolo risparmio
Per approfondire 

bollette 280Bollette biorarie: come sfruttare al meglio le nuove tariffe

Comprendere le fasce biorarie permetterà a tutti di risparmiare in energia e bollette, scegliendo con cura quando azionare gli elettrodomestici di casa.

Partire dal basso 

lidRisparmiare il 73% dei consumi globali con le best practice

Uno studio dimostra come non serva aspettare una soluzione all’effetto serra: sarebbe sufficiente il rispetto di alcune eco-azioni da parte di tutti.

eco news 

cloud computingRivoluzioni IT, risparmio energetico con il cloud computing

Pro e contro della nuova tecnologia informatica che permette l'utilizzo di risorse hardware o software distribuite in remoto.

SEGUI GO GREEN ANCHE SU: